Legge elettorale: Casini, il ‘provincellum’ mi piacerebbe

(AGI) – Roma, 3 set. – Quando si parla di riforma della legge elettorale, il ‘provincellum’ potrebbe essere per Pier Ferdinando Casini la quadratura del cerchio. “Credo che le idee di D’Alema e Veltroni possano essere conciliate”, ha spiegato il leader dell’Udc intervistato da Repubblica Tv, “penso che si potrebbero conciliare con il provincellum”.

Dunque, ha spiegato, si potrebbe pensare a “un meccanismo elettorale alla tedesca con i collegi uninominali, salvaguardando il principio di proporzionalita’. Si terrebbe lo sbarramento al 5 per cento e si eleverebbe la possibilita’ di avere un premio di proporzionalita’, cosa che in nessun Paese d’Europa e’ abbinato allo sbarramento. Questo modello mi piacerebbe”.

Quanto alla maggioranza necessaria per approvare una riforma, per Casini “eventualmente si trova in una fase politica diversa”. Oggi, ha ammesso, “non c’e’, ma non escludo che non ci sia da qui alla fine della legislatura. Noi lavoriamo in silenzio”.










Lascia un commento