Legge elettorale: Mantini, un referendum per cambiarla

(9Colonne) Roma, 3 set – “L’attuale maggioranza non vuole cambiare la legge elettorale, allora occorre rivolgersi ai cittadini con un referendum per abolire il premio di maggioranza”. Lo dichiara in una nota il deputato dell’Udc Pierluigi Mantini. “La legge Calderoli del 2005 è infatti modificabile attraverso quesiti referendari, chiari e univoci, come richiesto dalla Corte, che abrogano l’assurdo premio alla coalizione vincente. Essa distribuisce ugualmente i seggi, in modo proporzionale, sia alla Camera che al Senato, mantenendo le attuali soglie di sbarramento. Sarebbe certo auspicabile – prosegue Mantini – una riforma elettorale più ampia, fatta in Parlamento, ma dinanzi alla riottosità della maggioranza è utile rivolgersi ai cittadini che non credono più in questo bipolarismo rissoso e inconcludente, dominato dai massimalisti. A Chianciano, tappa essenziale nella costruzione del Partito della Nazione, discuteremo anche questo tema coinvolgendo la società civile disponibile al cambiamento del sistema politico”.










Lascia un commento