Legge elettorale: Ronconi, cosi’ i parlamentari non sono liberi

Roma, 4 set. (Adnkronos) – ‘Con una diversa legge elettorale non sarebbe stato possibile a Berlusconi lusingare i parlamentari di altri gruppi. Questo e’ segno inequivocabile che i parlamentari non sono liberi ma oggetto di possibili pressioni perche’ la loro rielezione non e’ demandata agli elettori ma ai capi di partito’.
Cosi’ Maurizio Ronconi, dell’Udc.

‘Le lusinghe di oggi -aggiunge- potrebbero rappresentare serio motivo di riflessione sulla dubbia costituzionalita’ dell’attuale legge elettorale’.










Lascia un commento