L. elettorale: Cesa, pronti a dialogo con chiunque

(ANSA) – CHIANCIANO TERME (SIENA), 10 SET – ‘Noi abbiamo gia’ indicato piu’ di una soluzione: il modello tedesco o quello delle elezioni provinciali. Con uno sbarramento adeguato, certo che impedisca la frammentazione in tanti partitini. Ma che consenta alle cinque o sei anime politiche nel Paese di emergere attraverso partiti veri e non carrozzoni. La nostra disponibilita’ al dialogo su questi sistemi elettorali e’ totale, siamo disposti a discuterne con chiunque’. Lo ha detto il presidente dell’UDC Lorenzo Cesa, stamane a Chianciano Terme, nel suo discorso di apertura della festa nazionale del partito.

‘L’importante – ha aggiunto Cesa – e’ che si arrivi ad un meccanismo di voto piu’ razionale e soprattutto che si consenta ai cittadini di tornare a scegliere chi li deve rappresentare in Parlamento’.

Cesa ha anche individuato, tra i problemi prodotti dall’attuale sistema, il ‘premio di maggioranza’ definendolo ‘una dose sempre piu’ potente per un drogato’ che ‘lo rende sempre piu’ dipendente’. ‘Sulla politica – ha aggiunto – produce esattamente questo effetto. Oggi non ci si allea per costruire un progetto valido per il Paese, non ci si mette insieme per le affinita”. (ANSA).










Lascia un commento