L. elettorale: Mantini, referendum per abolire ‘premio’

(ANSA) – ROMA, 10 SET – ‘Lorenzo Cesa ha ben definito il premio di maggioranza dell’attuale legge Calderoli una droga che favorisce le alleanze di convenienza, i massimalisti e che rende piu’ difficile l’aggregazione coerente per il governo. E’ proprio cosi’ e poiche’ la maggioranza si dimostra riottosa al cambiamento della legge elettorale in parlamento, occorre un referendum popolare per abrogare il premio di maggioranza’. Lo afferma Pierluigi Mantini, dell’Udc.

‘La legge elettorale del 2005 funziona ugualmente anche se viene eliminato l’assurdo premio di maggioranza. L’Italia non merita governi condizionati da Bossi o da Di Pietro. Se la maggioranza e’ ostile la parola passi ai cittadini attraverso il referendum abrogativo. Ne discutiamo a Chianciano – conclude – perche’ vogliamo che il Partito della Nazione sia fondato sull’impegno dei cittadini contro le oligarchie che bloccano il Paese’.










Lascia un commento