Pd: Pezzotta, comprendere malessere sociale e dare risposte

Roma, 10 set. (Adnkronos) – E’ necessario “comprendere il malessere sociale”, che “frange estremiste tentano di strumentalizzare”, e “dare risposte soddisfacenti”. Savino Pezzotta, ex leader della Cisl ed oggi esponente Udc, interpellato dall’Adnkronos, esprime “solidarieta’ a Bonanni e anche al Pd che e’ anch’esso vittima di una aggressione” ma invita a “rendersi conto del nervosismo sociale, per isolare i violenti e riportare al centro la questione del lavoro e del modello sociale da scegliere”.

La politica, spiega, “si mostri interessata a dare risposte soddisfacenti ai nuovi bisogni” ed “eviti di evocare marce su Roma” che “non servono a nessuno”. Riferendosi a chi riporta in primo piano il clima degli anni Settanta, Pezzotta replica che “la storia non si ripete” ma che c’e’ un’attualita’ che “va affrontata con attenzione”.

A partire proprio dalla vicenda Fiat. “Chi usa il termine venduto per contestare Bonanni non mi piace”, ma anche la Fiat, che pure “pone problemi reali perche’ la globalizzazione impone nuove scelte”, “non deve procedere a strappi ma attraverso un dialogo continuo e permanente”. Secondo l’ex leader della Cisl, pero’, “e’ chiaro che per dialogare servono due soggetti” e quindi anche la Fiom “deve andare al confronto portando le proprie idee, assumendo il dialogo come strumento di tutela del mondo del lavoro”. Pezzotta, quindi, chiude con un appello: “inviterei tutti a muoversi in modo piu’ moderato e attento”, perche'” di fronte a cambiamenti complessi serve prudenza politica e sociale”.










Lascia un commento