Scuola: D’Onofrio, riforma Gelmini non e’ soluzione

(ASCA) – Roma, 14 set – ‘Siamo ancora una volta in presenza di una soluzione precaria perche’ non abbiamo ancora trovato un equilibrio tra il merito e l’eguaglianza e l’Italia non si puo’ permettere una riforma scolastica ogni 3 anni’. Sono dure le parole di Francesco D’Onofrio, ministro dell’Istruzione con il primo Governo Berlusconi, professore ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico presso la facolta’ di Scienze Politiche dell’Universita’ degli studi di Roma ‘La Sapienza’ ed esponente dell’Udc, che all’ASCA commenta l’inizio dell’anno scolastico all’insegna di una nuova riforma.

‘Nonostante la buona volonta’ della Gelmini – spiega – non si e’ ancora trovato un equilibrio ne’ tra merito ed eguaglianza, ne’ tra scuola e lavoro. Capisco le proteste dei precari perche’ precario e’ il sistema scolastico stesso. Un sistema molto piu’ precario dei docenti. Il nostro paese non puo’ vivere a lungo con un sistema scolastico precario’.

Per questo, conclude, ‘mi auguro che di questo si parli in riferimento alla maggioranza di Governo anche se purtroppo vedo che la scuola non e’ tra i 5 temi principali del presidente del Consiglio’.

 










Lascia un commento