Immigrazione: Compagnon, compensazioni a Comuni con Cie

(ANSA) – TRIESTE, 17 SET – Una proposta bipartisan per una forma di compensazione ai Comuni che ospitano i Centri di identificazione ed espulsione per immigrati, e’ stata avanzata oggi dal deputato friulano Angelo Compagnon (Udc).

Lo ha affermato oggi, a Gradisca d’Isonzo (Gorizia), al termine di un incontro con il sindaco, Franco Tommasini, e altri parlamentari del Friuli Venezia Giulia, sugli effetti negativi che il Cie sta procurando sull’economia locale.

‘Ho proposto – prosegue Compagnon – un’azione comune in sede di approvazione della prossima legge Finanziaria, affinche’ a Gradisca e ai Comuni limitrofi, come ad altre localita’ che ospitano questi centri, venga riconosciuta una serie di compensazioni. La crisi ha gia’ causato danni enormi all’economia locale, se ci si mette anche il Cie a creare problemi, i margini per la ripresa si riducono ancor di piu’. Di sicuro, le intemperanze e le evasioni avvenute in questi ultimi tempi non hanno di sicuro migliorato la situazione. Siamo d’accordo che la garanzia sulla sicurezza e sull’incolumita’ dei cittadini e’ una priorita’, ma le gravi conseguenze economiche che ne sono derivate – conclude – non possono piu’ essere sottaciute o ignorate’. (ANSA).










Lascia un commento