Governo: Adornato, Berlusconi applica ‘la seduzione del potere’

Roma, 20 set. (Adnkronos) – “C’e’ in atto una campagna acquisti che non ha niente a che vedere con la politica delle alleanze ma che anzi e’ l’esatto contrario”. Commenta cosi’, all’Adnkronos, Ferdinando Adornato deputato dell’Udc l’attuale situazione politica e in particolare le attenzioni che il presidente Silvio Berlusconi rivolge all’Udc.

“Berlusconi -spiega Adornato- si limita ad applicare ‘la seduzione del potere’ nei confronti di alcune anime. Siamo al di sotto delle necessita’ del Paese. Fallito il progetto del nuovo gruppo parlamentare di Nucara, Berlusconi punta a prendere voti alla spicciolata, ma l’Udc non accetta le lusinghe dell’ ‘aggiungi un posto a tavola’. Noi continuiamo a pensare che l’esecutivo abbiamo bisogno di un governo di responsabilita’ nazionale”. Sulla situazione dell’Udc in Sicilia, Adornato taglia corto: “Tutte le contestazioni che vengono rivolte a Casini sono inventate”.

“Aspettiamo cio’ che Berlusconi dira’”, dice il deputato dell’Udc riferendosi al discorso che, il 28 settembre, il premier terra’ alla Camera per chiedere la fiducia sul programma in cinque punti. “Le parti che ci convinceranno, quando diventeranno provvedimenti, le voteremo. Ci siamo sempre mossi senza pregiudizi. Ma -conclude- bisogna passare dalle dichiarazioni di intenti ai fatti, alle riforme concrete”.










Lascia un commento