Rifiuti: Casini, Bertolaso riferisca in Aula cos’è di poco chiaro

Capaccio (Salerno), 24 set. (Apcom) – Il sottosegretario Bertolaso riferisca in Parlamento cosa c’è di poco chiaro nella gestione dei rifiuti a Napoli dopo la ricomparsa in strada di cassonetti pieni di immondizia e il riesplodere di tensioni. A chiederlo il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, ritornando sulle affermazioni di ieri del capo della Protezione civile.

“Il sottosegretario Bertolaso ha detto che c’è qualcosa di poco chiaro – ha spiegato Casini durante la sua partecipazione a ‘SudCamp ’10’ in corso a Capaccio – noi vogliamo che Bertolaso venga al più presto in Parlamento e spieghi che cosa c’è di poco chiaro. Quella dei rifiuti è una vicenda tanto pubblicizzata e portata ad esempio dei buoni successi del Governo. Oggi il sottosegretario ci deve dire perché i rifiuti riappaiono e perché il governo sembra impotente nel fronteggiare questa nuova emergenza”. Casini ha poi aggiunto che il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’emergenza rifiuti in Campania “deve rispondere nelle sedi competenti su ciò che di marcio e di poco chiaro esiste. Se c’è la connivenza della camorra con qualche sottobosco istituzionale – ha aggiunto – noi vogliamo saperlo. Se questo è il problema, Bertolaso lo dica in Parlamento o lo vada a denunciare nelle sedi competenti. Non possiamo pensare – ha concluso – che prima c’è stato un miracolo e adesso tutto, come per incanto, sembra svanire”.










Lascia un commento