Governo: Cesa, in modo avvilente chiude avventura Berlusconi

(ANSA) – ROMA, 24 SET – ‘E’ molto triste e avvilente per noi che nel ’94 abbiamo riposto grande speranza di cambiamento in Berlusconi, vedere ora spegnersi la sua stella, tra l’uso di dossier, ricatti e compravendita di parlamentari’. Lo dice il segretario dell’Udc, Lorenzo Cesa, a margine della Festa regionale del Lazio dell’Udc, che si apre questa sera con un suo intervento.

‘Si sta concludendo nella maniera piu’ negativa – sottolinea Cesa – un’avventura che sembrava destinata a cambiare il Paese’. Quanto al voto sulle linee programmatiche che Silvio Berlusconi presentera’ la settimana prossima in Parlamento, il segretario Udc ha detto: ‘Non penso che una maggioranza di 316 deputati risolva il problema, che e’ quello dello sfaldamento del sistema, a destra come a sinistra dove il Pd e’ in grande difficolta’ ‘.

Interpellato sulla possibilita’ che alcuni parlamentari dell’Udc scelgano di votare con la maggioranza, Cesa ha risposto: ‘Sono poco interessato all’argomento in questo momento. Noi siamo interessati piuttosto a costruire un soggetto alternativo a Pd e Pdl che metta al centro la politica. Chi c’e’, c’e’. Chi non c’e’…’.

 










Lascia un commento