Teatro Lido: Onorato, giunta Vizzani intollerante a cultura

(DIRE) Roma, 29 set. – “La chiusura del Teatro del Lido e’ una ferita ancora aperta per il XIII Municipio e per tutta Roma”. Lo afferma in una nota Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio.

“E’ vergognoso- continua Onorato- che dopo due anni e mezzo ancora non sia stato possibile riaprire al pubblico e che Ostia non abbia potuto continuare la valida esperienza dei ‘Teatri di cintura’. Nel periodo di attivita’ il Teatro del Lido era diventato un punto di riferimento per associazionismo culturale, scuole e centri anziani. Inoltre, tante sono state le sperimentazioni di grande successo tra cui ricordo i laboratori di formazione dove hanno trovato spazio i giovani e i progetti di teatro ‘integrato’ con persone diversamente abili. Il Teatro rappresentava l’emblema della crescita sociale e intellettuale che ha avuto il XIII Municipio in questi anni grazie a una variegata offerta culturale che aveva un occhio di riguardo per la formazione”.

“La vicenda sta assumendo dei toni assurdi- conclude Onorato- e, ad oggi, dimostra la pesante miopia politica della Giunta Vizzani e la plateale noncuranza del sindaco Alemanno. Non e’ certo con atti di forza che si puo’ trovare la giusta soluzione.

Il XIII Municipio aveva un punto di riferimento culturale che arricchiva il territorio e allo stesso tempo esaltava il patrimonio sociale e formativo che ora paga la sua assenza”.

 










Lascia un commento