Puglia/Ambiente: Negro, regole chiare per energie alternative

(ASCA) – Bari, 6 ott – ‘L’affermazione del presidente Vendola che vorrebbe ‘solarizzare’ la Puglia impiantando pannelli solari su ogni tetto ci vede favorevoli in linea di principio, ma occorrono regole chiare e precise che stronchino ogni tentativo di speculazione e tutelino il paesaggio architettonico delle nostre citta”. Lo afferma in una nota il presidente del Gruppo Udc-Partito della Nazione alla Regione Puglia, Salvatore Negro, a proposito del progetto del presidente Nichi Vendola rilanciato a Bruxelles.

‘Occorrono regole per non creare confusione ed evitare abili speculazioni – spiega il consigliere -. Va bene impiantare pannelli solari sui tetti, ma c’e’ anche il paesaggio architettonico da tutelare. Si pensi al centro storico di Ostuni o di Otranto interamente coperto da pannelli solari. Non si puo’ snaturare l’eredita’ architettonica lasciataci dai nostri padri. Ma non solo: occorre vigilare affinche’ dietro la corsa all’energia alternativa non nascano nuovi tentativi di speculazione edilizia’.

‘Senza regole precise – conclude – si corre il rischio di dare il via libera alla costruzione di strutture in metallo o legno coperte da pannelli solari, come di fatto sta gia’ avvenendo. Su questo punto ci sono gia’ le prime avvisaglie stando alla denuncia del Forum ambiente e salute, che raccoglie 30 associazioni e comitati ambientalisti in tutta la Puglia’.










Lascia un commento