Cisl: Pezzotta, inaccettabile vicenda intolleranza

(ANSA) – ROMA, 6 OTT – ‘Le aggressioni di ‘Action’ alla sede della Cisl nazionale e quella della Fiom alla sede della Cisl di Merate sono inqualificabili e da condannare nel modo piu’ assoluto. Siamo di fronte a comportamenti in conflitto con la storia del sindacalismo italiano e si collegano piu’ a vicende di intolleranza e di violenze’. Lo dichiara Savino Pezzotta, deputato dell’Unione di Centro ed ex segretario generale della Cisl. ‘Esprimo tutta la mia fraterna solidarieta’ e vicinanza – aggiunge Pezzotta – agli amici della Cisl, li invito a non lasciarsi inibire da questi gesti inqualificabili e a fare in modo che il tenue filo dell’unita’, ancora presente, non si spezzi del tutto’.

‘Oggi – dice l’esponente centrista – le lavoratrici e i lavoratori duramente colpiti dalla crisi economica hanno bisogno dell’unita’, unico strumento per isolare i facinorosi. Alla Cgil chiedo di individuare i responsabili di queste azioni (Treviglio, Livorno e Merate) e di assumere nei loro confronti posizioni chiare. Al Governo chiedo invece di riferire in Aula sulle misure che intende assumere – conclude Pezzotta – per fermare queste forme di intolleranza e di aggressioni che stanno avvelenando i rapporti sociali e che rischiano di far degenerare la gia’ precaria situazione del Paese’.

 










Lascia un commento