Procreazione: Buttiglione, i desideri non sono diritti

(ANSA) – ROMA, 06 OTT – ‘In merito alla decisione del tribunale di Firenze di rinviare alla Corte Costituzionale la Legge 40 sulla fecondazione assistita, va respinto ogni tentativo di modificare ideologicamente la lettera e il senso della Costituzione’. Lo afferma il presidente dell’Udc, Rocco Buttiglione, secondo il quale ‘allo stesso modo deve essere chiaro che e’ sbagliato e pericoloso il tentativo di trasformare ogni desiderio in un diritto, tentativo purtroppo troppo spesso ripetuto da una certa cultura diffusa. Una cosa sono i diritti fondamentali, altra cosa i desideri pur legittimi’.

 

 










Lascia un commento