Lazio, trasporti: Carducci, disservizi ferrovia Roma-Cassino

(ASCA) – Roma, 11 ott – ‘Quali urgenti iniziative verranno adottate per risolvere i gravi disagi che ricadono sui cittadini che utilizzano la tratta ferroviaria Roma- Cassino’. Questo l’oggetto di un’interrogazione a risposta scritta che il capogruppo dell’Udc in Consiglio Regionale del Lazio, Francesco Carducci, ha presentato all’assessore alla Mobilita’ e del Trasporto Pubblico Locale, Francesco Lollobrigida.
‘Sono sempre piu’ numerose le notizie di disservizi che si registrano sulle linee di trasporto ferroviario regionale laziale – spiega Carducci – in particolar modo nel tratto che collega la Capitale con Cassino e la provincia di Frosinone.
Recentemente la situazione e’ andata peggiorando a motivo della soppressione di alcuni convogli nella tratta Roma-Cassino che ha determinato ritardi che producono disagi per i numerosi utenti della tratta stessa.
Particolarmente penalizzati per tali disservizi risultano soprattutto i lavoratori e gli studenti che ogni giorno subiscono le conseguenze della inadeguatezza che riguarda piu’ complessivamente il trasporto ferroviario nella Regione’.
‘Va poi rilevato – prosegue il consigliere – che a partire dallo scorso 5 settembre, la Regione Campania ha riorganizzato la propria offerta ferroviaria prevedendo la sospensione/limitazione, fino al prossimo 12 dicembre, di alcuni collegamenti, tra i quali la sospensione di una delle tre coppie di treni precedentemente in servizio sulla relazione Roma Caserta, con fermata anche nella stazione di Cassino’.

‘Considerato che il contratto di servizio in essere tra il ministero delle Infrastrutture e Trasporti e Regione Lazio prevede ingenti investimenti per l’ammodernamento del materiale rotabile, che dovrebbero consentire un sostanziale rinnovamento del parco regionale; che, nei mesi scorsi, con atti di sindacato ispettivo che ne denunciavano le criticita’, sono stati segnalati numerosi disservizi e, tuttavia, non sono stati riscontrati miglioramenti oggettivi, ne’ nuovi interventi; che, su tali problematiche, e’ stata presentata al ministro delle Infrastrutture e Trasporti da parte dell’On. Teresa Formisano una interrogazione alla quale e’ stato risposto che ‘la programmazione dei servizi regionali e’ di competenza delle singole regioni’ – conclude l’esponente Udc – chiedo di conoscere quali interventi sono stati effettuati e si intendono effettuare per garantire un adeguato servizio di trasporto sulla tratta Roma Cassino anche per sopperire agli ulteriori disagi intervenuti a seguito delle limitazioni decise dalla regione Campania’.
Secondo Carducci ‘e’ infatti necessario e urgente un tempestivo intervento che risolva questi problemi che incidono pesantemente sulla qualita’ della vita e, in particolare, sulle attivita’ lavorative e familiari di categorie di cittadini bisognose di attenzione e di tutela’.

 

 










Lascia un commento