Cossiga: D’Alia, ci mancheranno sue battute al vetriolo

(ANSA) – ROMA, 12 OTT – ‘Orgoglio e mestizia’. Sono questi i due sentimenti che il capogruppo Udc al Senato, Gianpiero D’Alia esprime nel ricordare nell’ Aula del Senato Francesco Cossiga.

‘Orgoglio- spiega – per averlo conosciuto quando militavo nella Dc e per essere stato suo collega di gruppo in questa legislatura. La mestizia, invece, nasce dal fatto che non potremo sentire piu’ i suoi moniti, i suoi richiami e le sue battute al vetriolo. E chissa’ quali battute ci avrebbe riservato per questa sua commemorazione’.

‘Non avremo piu’ – osserva D’Alia – neanche i suoi suggerimenti, una bussola da seguire viste le condizioni difficili delle nostre istituzioni, della politica e del paese’.

‘Cossiga – sottolinea l’esponete dell’ Udc – non ebbe mai paura di essere solo contro tutti, era uomo incapace di compromessi, ed e’ stato un esempio per tanti italiani’.

‘Il sottile gusto per l’invettiva che lo ha caratterizzato, gusto che in passato a noi Dc e’ mancato e che, forse, avrebbe consentito di cambiare il corso della nostra storia’ aggiunge D’Alia che dice di voler fare proprio ‘l’impegno’ chiesto da Cossiga per compiere la transizione e varare quelle riforme istituzionali che sentiva ‘mancavano al Paese’.










Lascia un commento