Infrastrutture: Delfino, basta ritardi ss 21

Roma, 12 OTT (Il Velino) – “Rischiamo di perdere altri anni rispetto a un’esigenza non rinviabile, cosi’ l’economia del cuneese rimarra’ ulteriormente strozzata dal mancato ammodernamento e ampliamento della viabilita’”. Queste le parole dell’onorevole Teresio Delfino (Udc) a margine dell’Interrogazione presentata oggi al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. “L’8 marzo 2010 si e’ svolto un incontro presso la Provincia di Cuneo con il Sottosegretario per le Infrastrutture e i Trasporti, relativo alla realizzazione della variante di Demonte (strada statale n. 21). A questo incontro, pero’, non sono stati invitati ne’ i sindaci interessati, ne’ il presidente della comunita’ montana. Un fatto grave se si considera che a seguito di questo e altri incontri e’ stato accantonato il progetto preliminare del tracciato per la variante di Demonte-Vinadio. Non so quale soluzione dal cilindro si possa estrarre ora.

Dopo aver fatto un lungo e faticoso cammino che aveva portato alla definizione di un progetto preliminare, lascia sconcertati l’aver assunto una posizione diversa. C’e’ bisogno di un crono-programma che porti alla soluzione finale, ma non mi pare che ci siano conoscenze ulteriori per far emergere nuove e miracolose soluzioni. Registro comunque l’impegno del governo, attraverso il Sottosegretario Giacchino, a trovare nei fondi dell’autotrasporto le risorse finanziarie necessarie per la progettazione di massima, preliminare ed esecutiva della variante di Demonte”.

 










Lascia un commento