Sanita’: Monacelli, assenza totale controlli in Umbria

(AGI) – Perugia, 14 ott. – La realta’ supera a volte cosi’ tanto la fantasia da trasformare una vicenda seria in una tragicommedia: l’audizione dei membri del Collegio dei revisori dei conti dell’Azienda Umbria Sanita’ effettuata quest’oggi nel Comitato di monitoraggio del Consiglio regionale ha rivelato, come in una rappresentazione plastica, l’assenza totale di controlli nella sanita’ umbra. E’ quanto scrive, in una nota, il capogruppo e portavoce dell’Udc della Regione Umbria, Sandra Monacelli. “Niente bilanci certificati, niente atti formali, niente registri, niente che avesse dissipato le ombre e attestato la regolarita’ delle procedure e delle verifiche su gestioni e appalti di una agenzia che, secondo criteri di appropriatezza ed economicita’, doveva paradossalmente occuparsi, per conto di tutte le Asl e della direzione regionale della sanita’ e dei servizi sociali, della spesa sanitaria regionale”. Per Monacelli, “l’inquietante scoperta di questa mattina avvenuta a seguito della audizione del collegio dei revisori della Aus, il cui presidente e’ dimissionario dal 12 ottobre, fa riflettere su molte cose, tra le quali la mancata vigilanza esercitata dalla Giunta regionale sull’Agenzia, che rafforza ancor piu’ la sensazione che quel senso di responsabilita’, da noi nei giorni scorsi piu’ volte invocato ad alta voce, sia decisamente mancato”.










Lascia un commento