Province: Ria, ok taglio enti, destinare risparmio a ricerca

Roma, 19 ott. (Apcom) – “Esprimo viva soddisfazione per la proposta di legge Api-Udc-Fli presentata oggi a Montecitorio sulla riduzione delle province. E’ il primo importante segnale che nel Paese e nel Parlamento esiste un’area di responsabilità, composta sia da forze di maggioranza che di opposizione, che sa guardare ai temi concreti, tra i quali la razionalizzazione dell’assetto istituzionale italiano che rappresenta una priorità”.
Lo ha detto il deputato dell’Unione di Centro Lorenzo Ria durante la conferenza stampa di presentazione della proposta di legge sottoscritta da Linda Lanzillotta, Lorenzo Ria, Pino Pisicchio, Gian Luca Galletti, Mauro Libè e Italo Bocchino per il passaggio dalle attuali 110 Province a 38.

“Con questo progetto – ha spiegato l’esponente centrista – non solo si propone un taglio netto al numero delle Province, che passerebbero dalle attuali 110 a 38 con l’abolizione di tutte quelle con popolazione inferiore a 500mila abitanti, ma il risparmio di spesa così ottenuto, pari a quasi un miliardo di euro, sarebbe destinato alla ricerca. Abbiamo previsto inoltre una riorganizzazione delle funzioni mediante un accorpamento delle stesse in macro-settori di intervento, che consentono di definire meglio l’ambito di competenza delle Province”.










Lascia un commento