Governo: Casini, se cade forze responsabili ne assicurino un altro

Roma, 20 ott. (Apcom) – Il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, rilancia l’ipotesi di un governo di responsabilità nazionale nel caso quello attuale dovesse cadere. Ospite di ’28 minuti’ su Radio 2, l’ex presidente della Camera osserva: “Credo che oggi il governo abbia un’ampia maggioranza ma se scappa davanti alle responsabilità per andare al voto anticipato o si piega ai diktat della Lega vuol dire che ha fallito sotto tutti i punti di vista”.

Ma, ha spiegato Casini, “in caso di fuga dell’attuale governo deve esserci un supplemento di responsabilità per assicurare un governo al paese in un momento di crisi economica”. Il leader Udc respinge la dizione di “governo tecnico”: “I governi sono sempre politici, non tecnici perché si basano sul voto del Parlamento”.

Nel corso della trasmissione radiofonica infine Casini ha fatto sapere di aver sentito il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, “al telefono, all’inizio di agosto”, mentre “con Fini ci vediamo spesso”.

 

 










Lascia un commento