Roma capitale: Ciocchetti, principio sussidiarieta’ non basta

Roma, 21 ott. – (Adnkronos) – ‘Non serve ridisegnare e dividere in due blocchi una regione, prevedendo Roma capitale concentrata sulle questioni relative alla citta’ e la Regione Lazio impegnata su tutto il resto. Il principio di sussidiarieta’ non basta. Serve una riforma costituzionale. E’ sbagliato ridurre questo ragionamento ad una analisi troppo semplicistica’. E’ quanto scrive in una nota il vicepresidente e assessore all’Urbanistica della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti, commentando le dichiarazioni del sindaco di Roma Gianni Alemanno.

‘Se un ente e’ capace di fare qualcosa di costruttivo e significativo, non basta, evidentemente, che altri enti accettino di lasciargli tale compito senza sostenerne in parte l’azione. Roma Capitale – continua – e’ un tema che tocca da vicino funzioni e competenze della Regione Lazio. Occorre quindi un dibattito adeguato che consenta il piu’ ampio confronto, per questo reputo fondamentale l’incontro a tre fissato dal sindaco Alemanno con la presidente Polverini e la Provincia.’

‘La Regione Lazio dovra’ guidare e coordinare – aggiunge Ciocchetti – tutti quei temi che riguardano il futuro assetto istituzionale del territorio. Bisogna coinvolgere tutte le realta’ istituzionali, sociali e produttive presenti sul territorio, perche’ si tratta di questioni che riguardano non solo gli enti locali ma soprattutto i cittadini della nostra regione. Oltre al ruolo di Roma Capitale credo debba essere riconosciuto anche un ruolo speciale al Lazio – conclude – perche’ avrebbe bisogno di maggiori poteri e risorse per creare un maggiore equilibrio.’










Lascia un commento