Cesa: se Montezemolo in politica non è per farci un favore

(AGI) – Roma, 22 ott. – “La concorrenza non manca”. Lorenzo Cesa, segretario Udc, parlando all’Assemblea dei Coordinamenti regionali, mette in guardia dalla possibile concorrenza di Fini e Montezemolo. La concorrenza, spiega, e’ aumentata. “Siamo contenti ad esempio che Fini abbia finalmente capito quello che noi avevamo capito tre anni fa, che il populismo e’ una malattia che fara’ anche vincere le elezioni ma che alla lunga trascina il Paese verso il baratro. Ma dobbiamo sapere almeno tra noi che l’elettorato a cui guarda ora Fini puo’ essere in parte lo stesso a cui guardiamo noi. E lo stesso dobbiamo sapere di Montezemolo: il giorno in cui decidera’, se vorra’, di scendere in campo, lo fara’ con una sua lista e con i suoi uomini, cercando voti e consenso come tutti. Non arriverebbe per fare un favore a noi e non si infilerebbe ne’ la maglietta del Partito della Nazione ne’ quella di Futuro e Liberta’. Per questi motivi serve il massimo sforzo, il massimo impegno, da parte di ognuno di voi. E dovremo avere sempre pronte due valige. Una per il voto e l’altra per la costruzione del nuovo partito”. (AGI)










Lascia un commento