Giustizia: Buttiglione, riforma legge ordinaria priorità Udc

(ANSA) – ROMA, 26 OTT – Per l’Udc, in materia di giustizia, ‘resta prioritaria la riforma della legge ordinaria’. Lo ha affermato il presidente del partito, Rocco Buttiglione, al termine dell’incontro in cui il ministro della Giustizia Angelino Alfano ha illustrato i punti fondamentali della riforma costituzionale della giustizia. Un’ora di colloquio, a Montecitorio, a cui erano presenti anche il segretario Lorenzo Cesa, Roberto Rao e Gianpiero D’Alia.

‘Abbiamo registrato punti di consenso e punti di dissenso’, ha spiegato Buttiglione, secondo il quale per l’Udc e’ prioritario risolvere questioni come ‘l’emergenza carceri e la celerita’ dei processi’.

Buttiglione rivela poi il ‘forte dissenso’ dell’Udc sul punto della separazione delle carriere e dei Csm separati, mentre non e’ stato introdotto l’argomento del Lodo Alfano. ‘Ho tentato di portare il discorso anche su questo punto – ha rivelato Buttiglione – ma non se ne e’ parlato. Per l’Udc – ha concluso – la questione e’ semplice: diremo si’ soltanto se lo scudo significa la fine della guerra tra Berlusconi e la magistratura’.

 










Lascia un commento