Welfare: Santolini, il sociale non esiste per governo

(ANSA) – ROMA, 27 OTT – ‘Tra pochi giorni si aprira’ a Milano la seconda Conferenza nazionale sulla famiglia. Come puo’ un governo presentarsi a questo appuntamento senza vergognarsi per il totale abbandono in cui lascia le famiglie italiane, i soggetti deboli, le realta’ ed i mondi vitali che sono la cifra della civilta’ di un paese? Come puo’ il governo invocare riforme e innovazioni nelle scuole, nelle universita’ e nel welfare quando non ci saranno risorse neanche per l’ordinaria amministrazione? Come si puo’ consentire che centinaia di scuole non statali chiudano i battenti riducendo cosi’ spazi di liberta’ per le famiglie italiane?’. Cosi’ Luisa Capitanio Santolini, capogruppo dell’Unione di Centro in commissione Cultura e Istruzione della Camera, a margine della conferenza stampa tenuta oggi sulla nuova proposta centrista in tema di welfare.

‘Noi abbiamo fatto una proposta seria – afferma Santolini – ma dubito che verra’ accolta, dimostrando cosí che per il governo le famiglie, il ‘sociale’ e le scuole, semplicemente non esistono’.










Lascia un commento