Lodo Alfano: Mantini, si torni al testo Alfano

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – ‘Le incertezze interpretative di Viespoli e dei finiani meravigliano. Quando presentai nel 2008 l’emendamento sulla non reiterabilita’ della sospensione dei processi sulle ‘alte cariche’ avevo l’assenso di Alfano e della Pdl. Feci fatica a farlo digerire a Veltroni ma alla fine venne votato da tutti escluso Di Pietro. E’ chiaro che occorre tornare a quel testo che non ha avuto rilievi dalla Corte ne’ dal Capo dello Stato’. Lo afferma il deputato Udc Pierluigi Mantini.

‘Possiamo votare – afferma Mantini – per la conciliazione tra politica e giustizia, valori di rango costituzionale, e dunque per la sospensione del processo durante la legislatura, non per una immunità personale’.










Lascia un commento