Casini, si sta disperdendo senso della religione e di Dio

(ANSA) – NAPOLI, 7 NOV – In una societa’ in cui le ‘icone sono Corona, Lele Mora e le loro perfomance e noi stiamo zitti’, per Pier Ferdinando Casini ‘si tratta di capire fino in fondo quale modello stiamo trasmettendo’. Soprattutto, bisogna essere consapevoli che ‘si sta disperdendo nella societa’ il senso di Dio e della religione’ e che si sta ‘smarrendo la bussola’.

Casini, a Napoli, nel corso di una convention dell’Udc, cita fatti di cronaca: il pellegrinaggio di curiosi ad Avetrana, dove e’ stata uscisa la piccola Sarah, l’arresto ‘dell’uomo che ha ucciso una donna con un pugno e che e’ stato arrestato tra gli applausi dei suoi sostenitori’.

‘Io sono un cristiano con molti peccati – ha detto nel corso del suo intervento – pero’ una cosa che mi spaventa – essendo come democratico cristiano custode rigoroso della laicita’ e dell’autonomia delle istituzioni pubbliche rispetto alla sfera religiosa – e’ che si sta disperdendo nella nostra societa’ il senso di Dio e della religione’. ‘Anche le societa’ laiche preservano il sentimento di appartenenza religiosa’, aggiunge Casini che invita a prendere spunto dagli Stati Uniti: ‘Hanno tantissimi difetti ma hanno un profondo senso religioso, la consapevolezza che non tutto e’ nelle nostre mani ma che esiste una sfera oltre cui nessuno di noi puo’ andare. La consapevolezza che il nostro futuro non e’ nelle nostre mani’.

 










Lascia un commento