Governo: Buttiglione, anche se cade premier serve accordo su temi

(AGI) – Roma, 8 nov. – L’Udc non si sbilancia sull’appello lanciato ieri da Gianfranco Fini per una nuova maggioranza.

“Se Silvio Berlusconi si dimette e se si fa un appello a tutte le forze politiche responsabili, non ci sottrarremo al dialogo”, ha assicurato il presidente Rocco Buttiglione intervistato a Sky Tg24, “ma non basta che si dimetta Berlusconi, bisogna poi trovare un accordo sulle cose da fare. Abbiamo bisogno di affrontare urgentemente i bisogni del Paese”.

Comunque nell’intervento del presidente della Camera, ha spiegato, “abbiamo sentito molte cose che diciamo da sempre e lo registriamo con soddisfazione, ha ripreso alcuni temi della nostra opposizione repubblicana”.

Per il resto, “siamo contenti che inizi una vera discussione all’interno della maggioranza e aspettiamo di capire quale sara’ l’esito di questa discussione”, ha precisato, “e’ la maggioranza che deve risolvere i suoi problemi e fare una proposta alle altre forze politiche”.

In caso di governo di transizione, poi, Buttiglione ha chiarito che non potrebbe limitarsi alla riforma della legge elettorale. “Sarebbe meglio non fare solo una legge elettorale, visto che ci sono tante famiglie italiane in gravissime difficolta’”, ha sottolineato, “il tema lavoro deve avere il primo posto nel futuro governo. La riforma elettorale importantissima ma lavoro e’ piu’ urgente”.

 










Lascia un commento