Sicurezza: Serra, dal governo troppi spot elettorali

Roma, 11 nov. (Adnkronos) – Sul tema della sicurezza “il governo e’ stato bravo soprattutto a fare spot elettorali un po’ su tutto: ma la sicurezza e’ un tema sul quale non e’ ammesso fare speculazioni politiche”. E’ quanto sottolinea Achille Serra, esponente dell’Udc ed ex prefetto a Palermo e a Roma, intervenendo all’assemblea dell’Anfp, l’Associazione nazionale funzionari di polizia, in corso all’hotel Quirinale di Roma.

“Se il governo precedente aveva sottovalutato il tema della sicurezza, quello attuale ha piu’ che altro alimentato la paura e la sensazione di insicurezza, per poi rispondere con spot elettorali, dal tema degli immigrati clandestini a quello dei rom -denuncia Serra- Continuando a fare decreti su decreti, non si fa altro che inseguire l’emergenza dettata dai fatti quotidiani, magari inventando le ronde o dichiarando che si sono fermati i barconi degli extracomunitari, dimenticando che rappresentano solo il 10% dell’immigrazione clandestina mentre il 90% avviene con altri mezzi e risulta addirittura aumentata”.

Quanto alla lotta contro la criminalita’ organizzata, “e’ vero che ci sono stati arresti di importanti mafiosi e sequestro di beni; ma camorristi e mafiosi sono stati sempre arrestati, basti pensare a Riina o a Provenzano, a Cutolo o a Santapaola. Tuttavia, la sicurezza non e’ aumentata, e’ solo diminuito lo spazio dato al tema dalla televisione, nonostante il lavoro eroico delle forze dell’ordine e il forte impegno della magistratura. Per una riforma globale della giustizia -conclude Serra- prima ancora della certezza della pena serve l’immediatezza del processo”.










Lascia un commento