Seggio europeo: Mantini, governo ormai in minoranza

(9Colonne) Roma, 17 nov – “Il voto congiunto delle commissioni Affari Costituzionali ed Esteri ha giustamente respinto l’emendamento Calderisi sul seggio europeo supplementare. E’ una nuova sconfitta di Pdl e Lega che ormai sono stabilmente in minoranza alla Camera”. Lo afferma il deputato Udc Pierluigi Mantini, componente della Commissione Affari Costituzionali. Che aggiunge: “Sulla base del Protocollo del Trattato dell’Unione Europea all’Italia spetta un seggio parlamentare supplementare (73 anziché 72).

L’Italia, come la grande maggioranza degli altri Paesi, ha scelto il criterio dell’attribuzione del seggio ‘con riferimento ai risultati delle elezioni del 2009’. La scelta più chiara è certo quella di attribuire il nuovo seggio alla lista che ha avuto il resto più alto senza introdurre nuovi criteri ‘manipolativi’ del voto espresso. Il relatore Calderisi aveva insistito invece nel ridistribuire i voti per 73 seggi, introducendo un nuovo criterio di calcolo, che determinava l’attribuzione del seggio al PdL. Una proposta che introduceva, in materia elettorale, una norma retroattiva e ad personam. Il voto degli uguali emendamenti di PD, Udc e IDV, sostenuto da FLI, ha confermato che il governo è giustamente in minoranza anche su questa scelta”.










Lascia un commento