Famiglia: Monacelli, giunta Umbria chiarisca attuazione l.28/2007

(AGI) – Perugia, 17 nov. – Chiarimenti sullo stato di attuazione della legge regionale ’28/2007′ (Interventi per il sostegno e la qualificazione dell’attivita’ di assistenza familiare domiciliare) sono stati chiesti dal capogruppo dell’Udc del Consiglio regionale dell’Umbria, Sandra Monacelli, con una interrogazione rivolta alla Giunta umbra. In particolare, l’esponente dell’Udc pone l’attenzione sull’articolo 6 della legge, dedicato agli interventi di sostegno economico, e chiede chiarimenti circa lo stanziamento dei fondi per il raggiungimento delle finalita’ indicate, “visto che – afferma -, dall’esame del bilancio di previsione regionale, tale capitolo di spesa non risulta essere mai stato coperto finanziariamente”. Monacelli ricorda che la normativa regionale prevede “il sostegno economico per le persone singole e le famiglie che si avvalgono di personale addetto all’assistenza familiare domiciliare, attraverso stanziamenti in un’apposita posta di bilancio”. “La Giunta regionale, inoltre – aggiunge – deve informare il Consiglio sull’attuazione della legge entro il 30 novembre di ogni anno”. “In Umbria – spiega Monacelli – siamo di fronte a un numero elevato di famiglie che si avvalgono dell’opera di personale addetto all’assistenza di familiari anziani e non autosufficienti. Inoltre un numero massiccio di cittadini si e’ rivolto ai rispettivi Comuni di appartenenza per richiedere il contributo mensile, senza ottenere risposta”.

 










Lascia un commento