Finanziaria: De Poli, su Veneto governo e maggioranza passino ai fatti

(9Colonne) Roma, 18 nov. – “Dopo la passerella del Governo dei giorni scorsi e tante belle parole, attendiamo ora i fatti. Ho presentato un ordine del giorno al ddl di stabilità per sospendere gli studi di settore, i pagamenti Ires e Irap di novembre, quelli dell’Iva di dicembre e i contributi previdenziali per i contribuenti veneti. Ci aspettiamo che l’Esecutivo e la maggioranza lo votino per dare un segnale di concretezza alle solite promesse”. Lo dichiara il deputato dell’Unione di Centro Antonio De Poli. “Il bilancio dei danni causati in Veneto dal maltempo è sotto gli occhi di tutti, anche di chi, come il Tg1, si ostina a non vedere. Se tre morti, 3mila sfollati, più di 500mila persone e 121 Comuni colpiti, zone agricole devastate e 150mila animali d’allevamento annegati non bastano a meritare la dovuta attenzione, è il servizio pubblico televisivo a rendersi ridicolo. Chi non ride, purtroppo, sono tutte quelle famiglie e imprese messe in ginocchio da una situazione drammatica, che rischia di diventare irrecuperabile se non saranno adottate misure straordinarie nonostante la positiva iniziale risposta data dalle banche in termini di elargizioni di fondi, di contribuzioni speciali e di moratorie sulle rate dei mutui delle prime case”.  










Lascia un commento