Bioetica: Bianchi, no a informazione “a senso unico”

(9Colonne) Roma, 19 nov – “Dopo lo scandalo di alcune emittenti televisive italiane che hanno acconsentito a trasmettere uno spot a favore dell’eutanasia, adesso anche la Rai rischia di diventare favorevole ad un’informazione ‘a senso unico’, che non lascia diritto di parola a chi la vita la difende tutti i giorni con i denti, nonostante abbia a che fare con gravissime malattie”. Così Dorina Bianchi, vicepresidente dei senatori Udc, fa eco al quotidiano Avvenire chiedendo che i media diano spazio anche a chi difende la vita.

“Se c’era una cosa da evitare – prosegue l’esponente centrista – era quella di alimentare polemiche su un delicato tema di bioetica come il fine vita, polemiche improduttive che portano soltanto sofferenze ulteriori a chi è gravemente malato e ai suoi familiari”.

“Questa materia – conclude Bianchi – va regolamentata il prima possibile”.










Lascia un commento