Mafia: Casini, le indagini le fanno pm non i ministri

(ANSA) – MILANO, 21 NOV – Il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, ha stigmatizzato la ‘delegittimazione dei magistrati’ e, rivolgendosi al ministro dell’Interno Maroni in riferimento alle ultime operazioni contro la malavita organizzata, ha detto che ‘dobbiamo inchinarci davanti ai poliziotti, ai carabinieri e ai finanzieri ma anche ai magistrati, perche’ le indagini le fanno loro, non e’ che le fanno i ministri’.

Casini ha spiegato che il bersaglio non e’ il ministro, ‘che stimo e a cui diciamo buon lavoro’, ma la delegittimazione della magistratura per la quale ‘se tutti finiscono per credersi dei Berluschini o dei piccoli Berlusconi e si dichiarano vittime della giustizia anche quando sono presi con la mazzetta in mano, allora non e’ piu’ credibile niente’.

 










Lascia un commento