Pakistan: Buttiglione-Santolini, bene liberazione Asia Bibi

(ANSA) – ROMA, 22 NOV – ‘Ci rallegriamo molto se davvero Asia Bibi e’ stata graziata e scarcerata. Siamo certi che la nostra pressione internazionale e’ stata importante per affrontare il caso di questa donna cristiana condannata a morte con l’accusa di blasfemia’, affermano il presidente dell’Udc Rocco Buttiglione e la presidente dell’Associazione Amici del Pakistan, la deputata dell’Udc Luisa Capitanio Santolini, in una dichiarazione congiunta. ‘Accusa – aggiungono – che per altro sarebbe risultata infondata in un’inchiesta del governo. La liberazione di Asia, comunque innocente, e’ quindi un atto di umanita’ che fa onore al Pakistan, ma allo stesso tempo bisogna rimarcare con forza che il nostro impegno continua, sottolineando alcuni punti chiave: il fatto che esistono altre persone nelle ingiusta condizioni di Asia; la ferma condanna della pena di morte in assoluto e in particolare per ‘reati’ d’opinione; la necessita’ di continuare a esercitare pressioni sul Pakistan perche’ si faccia onore abrogando questa assurda legge sulla blasfemia retaggio di dittature integraliste e che sta diventando strumento di persecuzione. Non verra’ meno il nostro impegno a tutela della liberta’ di coscienza e di religione, e contro le persecuzioni soprattutto dei cristiani in troppe parti del mondo, e ci auguriamo che su questo resti alta l’attenzione della comunita’ internazionale’.(ANSA).

 










Lascia un commento