Rifiuti: Zinzi, basta con Caserta pattumiera di Napoli

(ANSA) – NAPOLI, 23 NOV – ‘Fino a qualche mese fa siamo stati la pattumiera di Napoli e di altre province, adesso agiamo seguendo quello che dice la legge 26’. Lo ha detto il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, a margine della presentazione della mostra ‘Terrae Motus’ nelle sale della Reggia di Caserta, in occasione del trentennale del terremoto dell’Irpinia del 1980.

‘L’emergenza rifiuti – ha proseguito l’esponente dell’Udc – e’ un fatto grave, una vergogna per il nostro territorio e per tutta la Campania cui bisogna porre rimedio in modo serio per venire a capo di questa situazione’. Sul territorio di Caserta, ha sottolineato il presidente Zinzi ‘abbiamo avviato una programmazione con la realizzazione di impianti e su questo terreno continuiamo con l’obiettivo, entro tre anni, di avere la filiera di impianti completa’. E su un possibile aiuto di Caserta per alleggerire la situazione rifiuti nel capoluogo campano, il presidente Zinzi ha spiegato che ‘la solidarieta’ a Napoli e’ condizionata dagli spazi e legata al tempo necessario per il completamento dei nostri impianti’. No, dunque, ad una proroga che consenta di sversare nella discarica casertana Maruzzella di San Tammmaro i rifiuti di Napoli. ‘Le irresponsabilita’ degli altri – ha concluso Zinzi – non devono diventare responsabilita’ altrui’. (ANSA).










Lascia un commento