Giustizia: Rao, Palamara coraggioso, grave assenza governo

Roma, 26 nov. (Apcom) – “E` davvero grave e inspiegabile l`assenza del governo e degli esponenti della maggioranza al congresso dell`Associazione nazionale magistrati, che ha aperto i lavori alla presenza del capo dello Stato”. Lo dice il deputato Roberto Rao, capogruppo dell`Udc in commissione Giustizia di Montecitorio, a margine dei lavori del XXX congresso dell`Associazione nazionale magistrati.

“Abbiamo molto apprezzato – afferma Rao – la relazione del presidente Palamara, nella quale abbiamo riscontrato in particolare due elementi di grande positività: la chiarezza nella diagnosi dei mali del sistema giudiziario e il coraggio di fare proposte autocritiche per limitare il corporativismo e ogni genere di commistione tra funzione giudiziaria e impegno politico”.
“Resta tuttavia sullo sfondo – prosegue Rao – un eccesso di contrapposizione con la politica, certamente acuito dalle assenze di oggi, che non aiuta a trovare un terreno comune di confronto per arrivare a provvedimenti e riforme condivise, ma rischia di dare il pretesto per interventi contrapposti da parte delle forze politiche”.
“Ora al governo – conclude Rao – compete un onere maggiore, ad iniziare dall’annunciata `grande riforma della giustizia` che dovrebbe essere varata martedì prossimo: dimostrare che la riforma è al servizio dei cittadini, coerente con il quadro costituzionale attuale e soprattutto non essere, né sembrare, punitiva nei confronti dei magistrati”.










Lascia un commento