Minori. Binetti: “reintrodurre il medico scolastico”

 

 

(DIRE – Notiziario Minori) Roma, 26 nov. – “L’aumento dei casi di diabete giovanile e’ la prova provata che sulle abitudini alimentari dei bambini non c’e’ un controllo adeguato. Se prevenire e’ meglio che curare, allora occorre introdurre un monitoraggio costante sin dai primi anni di scuola, reintroducendo la figura del medico scolastico. Le famiglie riavrebbero a disposizione un punto di riferimento certo, quotidiano e qualificato con cui verificare la reale situazione nutrizionale dei propri figli. Peccato che il Governo la pensi diversamente. Secondo il ministero della Salute, infatti, oggi le funzioni del medico scolastico sarebbero adeguatamente garantite dalle Asl”. Lo dichiara la deputata dell’Unione di centro, Paola Binetti, che durante l’ultimo question time in commissione Affari sociali alla Camera ha proposto la riqualificazione della figura del medico scolastico.

“Come si spiega, allora- domanda l’esponente centrista- il fatto che, come certifica la Federazione nazionale diabetici giovanili, l’85 per cento dei bambini diabetici non puo’ effettuare il controllo glicemico ne’ ricevere l’insulina all’interno delle scuole? Perche’ oltre il 60 per cento degli istituti non prevede menu’ specifici per gli alunni diabetici?”.










Lascia un commento