Università: Udc, prova forza da governo debole. Ddl salto nel buio

Roma, 30 nov. (Apcom) – “Non siamo per il mantenimento dello status quo ma non possiamo approvare questa riforma tanto più perchè avremmo voluto un progetto condiviso. E’ una prova di forza che dimostra la debolezza del governo, un salto nel buio senza risorse”. Con le parole della deputata Luisa Capitanio Santolini l’Udc ha annunciato, nell’aula della Camera, il proprio voto contrario al ddl di riforma dell’università. Per l’Udc la riforma è caratterizzata da “centralismo burocratico” e c’è “un evidente commissariamento del Miur da parte del ministero dell’Economia” mentre “è incerta la valutazione della qualità sulla quale non si è avuto il coraggio di scommettere fino in fondo”.

 

“Avete promesso grandi riforme ma non le realizzerete per la vostra incapacità di fare un passo indietro per farne due in avanti tutti insieme – ha sottolineato la Santolini -. Avete obbligato la Camera a tappe forzate su questa riforma, noi non aderiamo alla filosofia del male minore e rimaniamo fortemente critici”. “Le riforme a costo zero sono impensabili – conclude la deputata centrista – e questo è il peccato originale della legge.

Questa è una grande occasione perduta per assenza di coraggio, di lungimiranza”.










Lascia un commento