Governo: Cesa, le parole di Verdini sono fuori luogo

(ANSA) – AREZZO, 4 DIC – ‘Le prerogative del Capo dello Stato sono chiare; Le parole usate dall’on Verdini sono parole fuori luogo’. Lo ha detto il segretario nazionale dell’UDC Lorenzo Cesa a margine dell’incontro organizzato ad Arezzo dall’UDC regionale.

‘Dobbiamo ringraziare il Signore che ci ha donato un capo dello Stato come questo – ha sottolineato Cesa – che difende con forza l’onorabilita’ del nostro Paese e difende le istituzioni dello Stato: noi continueremo a difendere sempre il capo dello Stato’. Riferendosi alle affermazioni di Berlusconi sul cosiddetto terzo polo, Cesa ha poi osservato: ‘Non parlerei di terzo polo, qui sta nascendo un’area della responsabilita’ nazionale, un polo per la Nazione, un polo della concretezza, contro il polo dei bluff e delle bufale che si sono concretizzate in questi ultimi anni: grandi promesse e pochi fatti. Dal quoziente familiare alla riduzione delle tasse, dal piano per il sud al piano casa: sono una infinita’ di promesse’.

Quindi, a chi gli ha chiesto quale esito si attende dalla mozione di sfiducia, il segretario ha osservato che ‘la mozione e’ molto chiara ed e’ firmata da 85 parlamentari. L’auspicio e’ che il Presidente del Consiglio prenda atto della situazione, e cioe’ che non ci sono i numeri per governare. Anche se ne avesse uno o due voti in piu’, non governa. Le vicende di questi ultimi mesi lo hanno dimostrato. Quello che chiediamo al Presidente del Consiglio e’ la responsabilita’ in questo momento di crisi del Paese. Si dimetta, rassegni le dimissioni anche prima del 14 e apra lui stresso una fase nuova del Paese’.










Lascia un commento