Tv digitale: Udc, su problemi in Emilia Romagna intervenga il governo

(ANSA) – BOLOGNA, 7 DIC – ‘A seguito del passaggio dalla televisione analogica a quella digitale, molti cittadini dell’ Emilia-Romagna lamentano difficolta’ nella ricezione del segnale e, soprattutto, continuano a vedere il Tg Rai del Veneto o della Lombardia, anziche’ quello della loro Regione’. Lo rilevano i deputati Udc Gian Luca Galletti, Mauro Libe’ e Renzo Lusetti, che ‘per fare chiarezza sulla vicenda’ hanno presentato un’ interrogazione al Ministro dello Sviluppo economico.

‘Anche chi non riceve bene il segnale tv – proseguono gli esponenti centristi – e’ tenuto a pagare il canone e non puo’ subire un pregiudizio dal passaggio al digitale che, peraltro, almeno sulla carta, avrebbe dovuto garantire un servizio migliore per tutti. Il Tg regionale, poi, e’ un elemento caratterizzante della programmazione di servizio pubblico e, dunque, la situazione dell’Emilia-Romagna e’ in contrasto con gli obblighi imposti alla Rai dal contratto di servizio’.

‘La digitalizzazione del Paese – concludono Galletti, Libe’ e Lusetti – sta creando troppe difficolta’ perche’ il Governo non intervenga per risolvere i problemi dei telespettatori.

Attendiamo quindi di conoscere le misure che il Ministro intende mettere in campo’.

 

 

 










Lascia un commento