Terremoto, L’Aquila: Arduini, da Casini solo attenzione per la citta’

(ASCA) – L’Aquila, 17 feb – ”Il commissario Gianni Chiodi non ha compreso, evidentemente, lo scopo e la finalita’ della visita dell’onorevole Casini all’Aquila, che sono stati quelli, come avevo gia’ avuto modo di affermare, di riaccendere i riflettori sulla nostra citta”’. Cosi’ il vice sindaco dell’Aquila, Giampaolo Arduini, dopo la lettera aperta che il Commissario alla Ricostruzione, Gianni Chiodi, ha inviato allo stesso Pier Ferdinando Casini.

”Dopo la mobilitazione iniziale da parte del Governo, della Protezione civile e dell’intero Paese, e’ sembrato che tutti si fossero dimenticati dell’Aquila – sottolinea Arduini – L’attenzione e’ venuta meno e questo ha fatto si’ che sacrosante battaglie per fronteggiare adeguatamente la fase della persistente emergenza e della ricostruzione abbiano visto i cittadini e le istituzione aquilane lasciati soli e senza il necessario sostegno politico, fatte pochissime eccezioni”. Per Arduini, quindi, ”la visita di Casini, lungi dall’aver rappresentato una mera ‘passerella’, ha avuto un fine e una concretezza ben precisi”.

”La citta’ dell’Aquila – sottolinea il vice Sindaco, neo acquisto Udc – ha bisogno ancora di un forte sostegno da parte dei suoi parlamentari. Altro che ‘passerelle’ – conclude – Magari Chiodi portasse qui pullman interi di deputati, senatori e rappresentanti di governo! Ci sarebbero finalmente occasioni, certamente benedette dagli aquilani, di portare alla debita attenzione problematiche relative alla ricostruzione, non solo strutturale, ma anche culturale e socio economica”.










Lascia un commento