Libia: Buttiglione, Italia cerchi di recuperare credibilita’

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – ‘Ci auguriamo che l’Italia e il governo facciano subito qualcosa per recuperare il credito perduto sul piano internazionale, anche nei confronti della popolazione libica’. Lo afferma Rocco Buttiglione (Udc), vicepresidente della Camera.

‘Abbiamo sempre detto – spiega – che i contenuti dell’accordo tra Italia e Libia non ci convincevano. Ci sembrava un trattato svantaggioso per il nostro Paese, e inoltre monco di molte parti, a partire dalla possibilita’ di pretendere dal regime libico di sottoscrivere gli accordi internazionali in difesa dei profughi e dei rifugiati, cosa che avrebbe permesso di gestire in Libia i flussi di migranti. Nel modo in cui e’ stato congegnato il trattato invece l’Italia si e’ messa sotto ricatto costante da parte di Tripoli, e ogni volta che fa un respingimento in mare, in mancanza di quella sottoscrizione, si pone dalla parte dell’ingiustizia umanitaria. Un trattato quindi che fa tutt’altro che contrastare l’immigrazione clandestina.

Inoltre non abbiamo per nulla apprezzato gli show che sono stati concessi a Gheddafi nel nostro Paese’.

‘Ma nel ribadire queste convinte critiche oggi dobbiamo aggiungere una riflessione, dettata dai tristi avvenimenti che stanno avvenendo in Libia a causa della feroce repressione del regime. Ci chiediamo quindi se oltre tutto Berlusconi abbia scelto il momento opportuno per fare un accordo con un dittatore, coinvolgendo l’Italia nel discredito internazionale proprio alla vigilia di una possibile fase nuova’, conclude. 










Lascia un commento