Terzo Polo: De Poli, rimane saldo nonostante defezioni Fli

Padova, 21 feb. – (Adnkronos) – “Premesso che si tratta di scelte personali all’interno di un, seppur alleato, altro partito, quello che mi preme sottolineare e’ che eventuali defezioni non mettono a rischio la bonta’ del progetto “Nuovo Polo”, che noi dell’Udc abbiamo fortemente sostenuto e che continuiamo a ritenere la miglior opzione’. Cosi’ il segretario veneto dell’Udc, Antonio De Poli commenta le vicende in casa Fli dopo le annunciate dimissioni del deputato rodigino Luca Bellotti e i dubbi espressi dal senatore padovano Maurizio Saia.

De Poli spiega che ‘L’Udc prosegue quindi nella volonta’ di voler creare dei tavoli di concertazione assieme agli alleati di Fli, Api e tutte le altre realta’ politiche e sociali coinvolte, che sappiano scegliere i candidati migliori per ciascuna delle citta’ a breve interessate dal voto. Tra queste ricordo Rovigo, Adria, Este, Abano Terme, Montebelluna, Oderzo e Villorba. Oltre a Treviso per le provinciali. Questi tavoli serviranno poi a definire un programma specifico per rispondere alle esigenze di ciascuna realta’. Un percorso che il Nuovo Polo ha gia’ attuato a Rovigo, Adria ed Este, e che appunto ci apprestiamo a seguire con gli alleati negli altri Comuni’.
‘Quello che posso confermare, senza ovviamente riferirmi ad alcun caso specifico, e’ che oggi qualsiasi parlamentare e’ sottoposto a fortissime pressioni e tentazioni. Ovviamente e’ la coscienza di ognuno a collocare lo stesso. Il Nuovo Polo andra’ comunque avanti, perche’ siamo convinti che la gente voglia capire quali sono le reali proposte ed alternative per ciascun territorio, e noi pensiamo di poter rappresentare una grande area responsabile e moderata capace di dare le giuste risposte agli elettori”, conclude De Poli.










Lascia un commento