Libia: Buttiglione, Italia indichi a Ue cosa fare

(ANSA) – ROMA, 22 FEB – E’ l’Italia che deve indicare all’Europa cosa fare per evitare la catastrofe in Libia: e’ l’opinione di Rocco Buttiglione (Udc), vicepresidente della Camera.
‘Ho molte recriminazioni da fare – ha detto Buttiglione a margine di un convegno delle Acli – sul modo in cui l’Italia ha gestito il rapporto con la Libia. Forse non abbiamo scelto il momento migliore per stringere grandi rapporti con un capo che evidentemente era un tiranno e un oppressore’. L’esponente dell’Udc apprezza l’idea lanciata da Pier Ferdinando Casini e accolta dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni, di una unita’ di crisi. ‘Occorre – ha detto – esercitare la nostra capacita’ di influenza sull’Europa. L’Ue deve essere trainata dall’Italia che deve indicare cosa concretamente fare per evitare la catastrofe in Libia. Mi auguro che non ci siano polemiche con l’Europa, che questa volta ci si muova con tatto e sensibilita’, non come elefanti in un negozio di cristalleria’.
‘Molto dipendera’ dall’iniziativa italiana anche in connessione con l’Ue, per evitare che a fenomeni di immigrazione di massa si unisca un esodo di massa dei libici’ ha concluso.

 










Lascia un commento