Milleproroghe: Udc, no a decreto emblema confusione governo

(ANSA) – ROMA, 25 FEB – ‘L’Udc vota contro questa legge che e’ l’emblema del vostro governo che e’ in balia della confusione, che sta mantenendo il Paese nell’immobilismo, mentre il mondo cambia. Uscite dall’angolo nel quale vi siete cacciati, ma non fatelo usando il pallottoliere per convincere, per cosi’ dire, qualche parlamentare, ma fatelo con provvedimenti che servono al Paese’. Lo ha detto il capogruppo dell’Udc in commissione Bilancio alla Camera, Roberto Occhiuto, nel suo intervento in Aula alla Camera durante le dichiarazioni di voto sul dl milleproroghe e ribadendo il no del suo gruppo al provvedimento.

Occhiuto ha passato in rassegna gli aspetti che i centristi ritengono negativi del testo (‘non e’ per famiglie e disoccupati, piace alle banche e ai furbetti delle quote latte’), e si e’ soffermato anche sulla norma che sblocca il divieto di incroci di proprieta’ tra stampa e tv che entrera’ in vigore tra cinque settimane. ‘Cinque settimane – ha evidenziato – sono anche quelle che mancano all’avvio dei processi a carico del premier e qualcuno potrebbe interpretarla come una pistola carica da parte del governo’. (ANSA).










Lascia un commento