Expo 2015: Mantini, eroso un terzo capitale, rischio fallimento

(DIRE) Roma, 2 mar. – “Ho presentato un’interrogazione urgente al governo sulla gestione di Expo 2015 da parte del commissario Moratti perche’ le preoccupazioni di un suo fallimento o di un serio ridimensionamento, sono molto consistenti. La societa’ di gestione ha eroso oltre un terzo del capitale sociale e dovrebbe presentare i libri in tribunale se non ricapitalizzata. Chi mettera’ i soldi?”. Lo dice il deputato dell’Udc Pierluigi Mantini, che spiega: “Sulle aree di RHO-PERO non sono neppure iniziate le verifiche sulle eventuali bonifiche e sulla rimozione delle ‘interferenze’ (sottostazione elettrica, corsi d’acqua, elettrodotti, eccà). Non c’e’ alcuna decisione circa lo spostamento e la ricollocazione dei 120.000 mq di parcheggio attuale standard della Nuova Fiera. Non c’e’ intesa con i proprietari sugli sviluppi immobiliari e le destinazioni, ne’ sugli extracosti da corrispondere ai soggetti pubblici, manca la variante urbanistica e l’intesa con i comuni limitrofi. Inoltre, gli enti locali non garantiscono risorse per gli investimenti”.

Insomma, conclude Mantini, “la situazione e’ prefallimentare, la Moratti chiarisca in consiglio comunale o si dimetta da Commissario Straordinario”.










Lascia un commento