Sabatini: Aldo Moro testimone tragico del nostro tempo

Il 16 Marzo di 33 anni fa il Presidente della Democrazia Cristiana  veniva sequestrato a Roma a Monte Mario in via Fani dalle Brigate Rosse e gli uomini della sua scorta assassinati.
Aldo Moro viene rapito mentre si stava recando in Parlamento per partecipare al dibattito sulla fiducia del nuovo governo costituito con l’appoggio e l’ingresso del PCI nella maggioranza parlamentare dallo stesso Moro sostenuto.
Durante i 55 giorni del sequestro seguirono col fiato sospeso la vicendo non solo i media e l’opinione pubblica italiana ma quella europea e mondiale. Nonostante i tentativi promanati da più parti il 9 maggio il corpo dell’on. Moro venne ritrovato nel bagaglio di un auto posta emblematicamente a metà strada tra Piazza del Gesù e Via delle Botteghe Oscure.

Nel trentatreesimo del rapimento -data che ha segnato la storia e gli animi del nostro Paese- ricordare Aldo Moro oltreché un dovere è una grande opportunità didattica in un momento in cui c’è una grande necessità di riferimenti e di esempi forti.
Il pensiero va ad un uomo e ad un Politico le cui vicende sono scolpite nella memoria collettiva e  che patì la vita per il suo grande attaccamento ad un’idea, all’Italia e alle Istituzioni.

Aldo Moro_scheda biografica.pdf








Lascia un commento