Famiglia: presto giornata puerpere ‘per non sentirsi sole’

(ANSA) – ROMA, 16 MAR – Presto potrebbe essere istituita, il 24 aprile, la giornata nazionale ‘per non sentirsi sole’, dedicata alla tutela delle puerpere e per sottolineare, nello stesso tempo, le difficolta’ della mamma ‘globalizzata’ dagli impegni di lavoro. E’ questa la proposta contenuta in una disegno di legge presentato dalla senatrice e medico Dorina Bianchi (UDC) e firmato da altri 12 senatori di tutti i gruppi parlamentari. L’iniziativa e’ stata presentata oggi in una conferenza stampa a palazzo Madama.
Nella relazione introduttiva al disegno di legge si sottolinea che negli ultimi decenni molti passi avanti sono stati fatti nel settore dell’assistenza al parto. Tuttavia e’ rimasta una zona piuttosto trascurata: quella dell’affaticamento psicologico materno. ‘Le attuali condizioni socio lavorative della donna madre sono spesso causa – scrive Dorina Bianchi – di particolari condizioni di fragilita’ post-parto che possono portare a crisi depressive, stati confusionali e stress’.
Di qui l’idea, realizzata in 4 articoli, dell’istituzione di un servizio materno-infantile presso le Asl, con l’obbligo per il personale appositamente formato a seguire l’itinerario psicologico della neo-mamma per garantire che tutto proceda bene. La struttura pubblica sara’ tenuta ad inviare una lettera alla puerpera per raccomandarle di fruire del servizio di assistenza messo a sua disposizione.
Le Asl predisporranno una pagina nei loro siti destinata a spiegare il funzionamento dell’assistenza alle puerpere e verra’ messo a disposizione un ‘telefono mamma’ per chi ha bisogno di consigli o di assistenza. Il 24 aprile e’ il giorno dedicato a santa Elisabetta Tasca morta nel 1978, simbolo per i cattolici della dedizione materna. (ANSA).










Lascia un commento