Processo breve: Mantini, e’ ‘favore ad personam’

(ANSA) – ROMA, 22 MAR – ‘E’ ormai un provvedimento profondamente modificato che contiene un trucco piuttosto modesto per garantire ‘un favore ad personam”. Il deputato dell’Udc, Pierluigi Mantini, commenta cosi’ il testo sul processo breve che e’ ora all’esame della COmmissione Giustizia della Camera.

‘E’ davvero insoddisfacente oltre che irragionevole – prosegue Mantini – pensare di abbreviare i tempi di prescrizione solo per favorire il presidente del Consiglio. Si cercano solo dei mezzucci dozzinali per evitare che lui affronti il suo processo. Esattamente l’opposto di quello che dovrebbe prevedere l’etica pubblica’. ‘Tanto rumore – conclude l’esponente centrista – per nascondere un piccolo beneficio chirurgico per il processo che interessa il presidente del Consiglio’.










Lascia un commento